1. |
  2. Sistemi di controllo della temperatura
  3. |
  4. Termoregolatori ad acqua pressurizzata
Pressurised Water Chillers

Termoregolatori ad acqua pressurizzata fino a 160°C

Termoregolatori ad acqua pressurizzata della Tool-Temp sono caratterizzate dal fatto che possono essere utilizzate per controllare l’acqua media a temperature superiori a 100°C. Tool-Temp divide i suoi sistemi ad acqua pressurizzata in due gruppi di temperatura: unità con una temperatura massima fino a 140°C e unità con una temperatura massima di lavoro fino a 160°C.

TT-1398 N

  • Temperatura massima 140°C
  • Capacità di riscaldamento 6 kW
  • Capacità di raffreddamento 20 kW @ 140°C
  • Sistema di raffreddamento indiretto
  • Capacità della pompa 110 l/min;
    max. 5,0 bar
  • Acqua media

Per applicazioni di stampaggio a iniezione, piccoli stampi

TT-142 N

  • Temperatura massima 140°C
  • Capacità di riscaldamento 12 kW
  • Capacità di raffreddamento 60 kW @ 140°C
  • Sistema di raffreddamento indiretto
  • Capacità della pompa 110 l/min;
    max. 5,0 bar
  • Acqua media

Stampi, stampi a iniezione, piccoli rulli, estrusori

TT-137 N

  • Temperatura massima 140°C
  • Capacità di riscaldamento 12 kW
  • Raffreddamento del sistema indiretto / diretto
  • Fascio di tubi capacità di raffreddamento
    65 kW @ 140°C
  • Capacità di raffreddamento diretto
    60 kW @ 50°C
  • Capacità della pompa 110 l/min;
    max. 5,0 bar
  • Acqua media

Stampi, sistema di controllo della temperatura con ampia gamma di temperature

TT-137 B/BP

  • Temperatura massima 160°C
  • Capacità di riscaldamento 12 kW
  • Raffreddamento del sistema indiretto / diretto
  • Fascio di tubi capacità di raffreddamento
    90 kW @ 160°C
  • Capacità di raffreddamento diretto
    60 kW @ 50°C
  • Capacità della pompa 75 l/min;
    max. 6,5 bar
  • Acqua media

Stampi, sistema di controllo della temperatura con ampia gamma di temperature

TT-138 N

  • Temperatura massima 140°C
  • Versioni di potenza di riscaldamento
    18 kW I 24 kW
  • Raffreddamento del sistema indiretto / diretto
  • Fascio di tubi capacità di raffreddamento
    85 kW @ 160°C
  • Capacità di raffreddamento diretto
    60 kW @ 60°C
  • Capacità della pompa 110 l/min;
    max. 5,0 bar
  • Acqua media

Stampi, contenitori a doppia parete, sistema di controllo della temperatura con ampia gamma di temperature

TT-138 B/BP

  • Temperatura massima 160°C
  • Versioni di potenza di riscaldamento
    18 kW I 24 kW
  • Raffreddamento del sistema indiretto / diretto
  • Fascio di tubi capacità di raffreddamento
    85 kW @ 160°C
  • Capacità di raffreddamento diretto
    60 kW @ 60°C
  • Capacità della pompa 75 l/min;
    max. 6,5 bar
  • Acqua media

Stampi, contenitori a doppia parete, sistema di controllo della temperatura con ampia gamma di temperature

TT-DW160

  • Temperatura massima 160°C
  • Versioni di potenza di riscaldamento
    9 kW I 18 kW
  • Scambiatore di calore a piastre Capacità di raffreddamento 40 kW @ 150°C
  • Sistema di raffreddamento indiretto
  • Capacità della pompa 36 l/min;
    max. 5,0 bar
  • Acqua media

Stampi piccoli, compatti, potente sistema di acqua pressurizzata

TT-1358 W

  • Temperatura massima 130°C
  • Versioni di potenza di riscaldamento
    24 kW I 48 kW
  • Fascio di tubi capacità di raffreddamento
    180 kW @ 130°C
  • Scambiatore di calore a piastre capacità di raffreddamento
    400 kW
    @ 70°C
  • Sistema di raffreddamento indiretto
  • Capacità della pompa 250 l/min;
    max. 4,5 bar
  • Acqua media

 

Rulli, piastre, sistema di rinvenimento con altissima capacità di raffreddamento

Panoramica dei prodotti - Unità di controllo della temperatura dell'acqua pressurizzata

Unità di controllo della temperatura dell'acqua pressurizzata della Tool-Temp. Ottimale per temperature fino a 160°C - con acqua come mezzo di scelta

Per raggiungere temperature superiori al punto di ebollizione, il sistema deve essere pressurizzato. Questo significa che la pressione statica che prevale nel circuito di regolazione della temperatura viene aumentata di conseguenza. La pressione statica viene sollevata direttamente dalla pressione dell’acqua di rete per le unità fino a 140°C. Per raggiungere temperature fino a 160°C, in tutti i sistemi di acqua pressurizzata Tool-Temp vengono utilizzate pompe booster. Questi assicurano che, indipendentemente dalla pressione dell’acqua di rete, i dispositivi funzionino correttamente e possano essere utilizzati fino alla temperatura massima prevista. A causa del sistema, è imperativo che i dispositivi di acqua pressurizzata siano collegati all’acqua di rete, poiché l’accumulo di pressione necessario per i dispositivi è generato dall’acqua di rete.

Le unità di acqua pressurizzata Tool-Temp hanno praticamente tutte un serbatoio d’acqua con un design a cupola. A partire da una temperatura di circolazione di 80°C l’elettrovalvola dello sfiato si chiude e il sistema è chiuso all’atmosfera. Questo assicura che la pressione statica nel sistema sia leggermente superiore alla pressione di saturazione dovuta alla temperatura. Questo è necessario per evitare la cavitazione della pompa sul lato di aspirazione. Per evitare che la pressione statica nell’unità aumenti troppo, le unità ad acqua pressurizzata Tool-Temp hanno un vaso di espansione con una membrana precompressa. Questo modera la ripidità dell’aumento di pressione rispetto alla curva della pressione del vapore. La pressione accumulata dall’acqua di rete o dalla pompa di rilancio viene parzialmente assorbita dal vaso di espansione. Un altro vantaggio è che le unità Tool-Temp sono quindi costruite in modo robusto contro l’aumento di pressione dovuto all’espansione dell’acqua in circolazione. Pertanto, si possono collegare anche grandi utenze senza che i dispositivi vadano in arresto di emergenza a causa della sovrapressione.

Le unità sono dotate di una ricarica automatica, che apre un’elettrovalvola al di sotto degli 80°C e riempie l’unità tramite la pressione dell’acqua di rete o tramite la pompa di rilancio. Questa pompa di riempimento permette il riempimento anche se la pressione dell’acqua di rete è inferiore alla pressione del sistema nell’unità, che dipende dalla temperatura di mandata. L’acqua ora scorre attraverso la valvola di non ritorno nel sistema. Tutta l’acqua pressurizzata
Le formatrici Tool-Temp sono dotate di un sistema di svuotamento dello stampo per facilitare la movimentazione delle macchine e consentire un rapido cambio dello stampo. In alcuni modelli, questo svuotamento dello stampo è attuato tramite un soffiaggio attivo per mezzo di aria compressa. Questo garantisce uno svuotamento completo e pulito senza residui d’acqua.

La scatola elettrica dell’unità contiene gli elementi necessari per il controllo e il monitoraggio automatico, come pulsanti, contattori, relè termici per il motore della pompa, interruttori automatici e il regolatore di temperatura. Il controllo della temperatura è un controller PID con le posizioni riscaldamento-neutro-raffreddamento. L’elettronica è progettata in modo tale che i segnali di riscaldamento e di raffreddamento non possano essere attivati simultaneamente. Questo rende il controllo estremamente economico.

Quando si usano contattori a semiconduttore, gli interruttori automatici o i fusibili interrompono l’alimentazione in caso di sovraccarico o cortocircuito del componente da proteggere (per esempio il riscaldatore).

L’acqua è spesso utilizzata come mezzo di trasferimento del calore grazie alla sua alta capacità termica specifica e al suo comportamento ecologico (nessun problema di smaltimento). La capacità termica dell’acqua è di circa 4,2 kJ/kg, il doppio di quella di un olio di trasferimento di calore. Ciò significa che si può trasportare molta più energia e si può ottenere una temperatura dello stampo più stabile con una portata minore. Inoltre, l’acqua con circa 1mm²/s sotto i 250°C è notevolmente meno fluida dell’olio, il che significa che si possono ottenere flussi turbolenti a velocità di flusso inferiori. Un flusso turbolento è necessario affinché lo scambio di calore tra i mezzi di trasferimento del calore e le superfici rilevanti (riscaldatori, raffreddatori, canali dello stampo, interno dei rulli, pareti del reattore, ecc.

Come uno dei pochi mezzi di trasferimento del calore, l’acqua offre anche il vantaggio che le proprietà di trasferimento del calore sono praticamente indipendenti dalla temperatura. Questo significa che una vasta gamma di temperature può essere coperta dall’acqua. La qualità dell’acqua è di particolare importanza per i dispositivi ad acqua pressurizzata. Sali disciolti, un contenuto di cloruro troppo alto, un valore di pH troppo basso o l’uso di linee e cavità di rame possono portare a corrosione, calcificazione o affaticamento del materiale. Il trattamento chimico dell’acqua è spesso una parte indispensabile dell’uso dell’acqua per i processi industriali. È imperativo che gli additivi per l’acqua utilizzati siano anche adatti alle alte temperature e non si decompongano o scindano gli acidi o formino vapori esplosivi a temperature superiori a 100°C.

Tool-Temp stabilisce gli standard più elevati in termini di costruzione robusta. In particolare, nel caso di sistemi ad acqua pressurizzata, vengono utilizzati solo collegamenti fissi di tubi. Questi sono prodotti su macchine piegatrici altamente automatizzate nello stabilimento di Sulgen. L’alloggiamento è completamente chiuso per evitare che lo sporco entri nel dispositivo. I riscaldatori sono a basso carico e la relazione tra il carico della superficie di riscaldamento e la velocità del flusso è ottimizzata. I componenti critici come il raffreddatore e il misuratore di flusso sono prodotti in casa. Già nella fase di progettazione c’è un focus sulla materializzazione. L’acciaio inossidabile è utilizzato senza compromessi in tutti i punti che entrano in contatto con l’acqua.

I seguenti elementi di sicurezza sono incorporati in tutte le unità di acqua pressurizzata Tool-Temp:

  • La valvola di non ritorno impedisce all’acqua di rifluire se la pressione nel circuito è superiore alla pressione dell’acqua di rete.
  • Due valvole di sicurezza controllano l’aumento di pressione. La prima valvola chiude i riscaldatori, la seconda valvola apre il circuito se la pressione è troppo alta e forza una caduta di pressione.
  • I manometri indicano sia la pressione del sistema che quella della pompa.
  • Il misuratore di flusso controlla la circolazione del mezzo circolante verso il consumatore.
  • Lo scarico della pressione assicura che il circuito di controllo della temperatura sia depressurizzato prima che l’unità sia scollegata dall’utente. Quando il dispositivo è depressurizzato (elettrovalvola aperta) e la temperatura è inferiore a 80°C, il consumatore può essere svuotato per aspirazione.

Oltre alla temperatura massima, la serie di acqua pressurizzata Tool-Temp può essere divisa in due gruppi in termini di raffreddamento. In generale, tutte le unità sono dotate di raffreddamento indiretto. Inoltre, c’è un gruppo di dispositivi che, oltre al raffreddamento indiretto, ha anche un raffreddamento diretto. Per i modelli con due sistemi di raffreddamento, è possibile passare dal raffreddamento indiretto per mezzo di uno scambiatore di calore a fascio tubiero al raffreddamento diretto sotto gli 80°C. Una valvola a solenoide si apre e permette all’acqua di raffreddamento di fluire direttamente nel serbatoio. Con questa forma di raffreddamento, l’acqua di raffreddamento si mescola con l’acqua di processo. L’acqua in eccesso lascia l’unità attraverso l’uscita dell’acqua di raffreddamento. Queste unità ad acqua pressurizzata Tool-Temp possono essere utilizzate in modo molto polivalente, in quanto possono raggiungere valori di capacità di raffreddamento molto elevati in tutto lo spettro di lavoro.

Il chiaro vantaggio delle unità ad acqua pressurizzata è l’alta capacità termica, rispettivamente il buon trasferimento di calore dell’acqua. Contrariamente agli oli per il trasferimento di calore, l’acqua può trasportare molta più energia termica di quanto sia possibile con l’olio. L’ampia gamma di temperature delle unità ad acqua pressurizzata Tool-Temp, così come la funzione di raffreddamento diretto, permette una vasta gamma di applicazioni. Per esempio, sono utilizzati per il riscaldamento degli stampi degli utensili nell’industria della plastica, per il controllo della temperatura dei rulli nell’industria della stampa, ma anche per il controllo della temperatura degli estrusori nell’industria chimica e farmaceutica o nel settore alimentare.